giovedì, Dicembre 2, 2021

FASHION ED ESPORTS: LA STARTUP ITALIANA CHE CONQUISTA IL MONDIALE DI LEAGUE OF LEGENDS

Ai Worlds 2021 di League of Legends, la competizione del titolo di Riot Games che vede sfidarsi le migliori ventidue squadre al mondo per conquistare la Summoner’s Cup, il trofeo del più importante torneo internazionale di esports ha un
tocco d’Italia in più.

È Beaths, brand streetwear pioniere del fashion-gaming a portare un pezzetto d’Italia a Reykjavik, in Islanda.

I Worlds di League of Legends rappresentano uno dei più seguiti eventi competitivi al mondo, nonché una delle più importanti vetrine mediatiche: nel 2020 è stato il solo e unico titolo che in piena pandemia ha disputato dal vivo un evento, persino con il pubblico composto da 6.000 persone estratte a sorte tra 3 milioni di richieste pervenute.

Ma i numeri dei Worlds sono giganteschi soprattutto a livello di spettatori da remoto: l’ultima edizione ha superato il miliardo di ore viste in totale, con una media di 23 milioni di spettatori collegati in media ogni minuto e 46 milioni di picco massimo registrato di utenti contemporanei.

Beaths, nata a Empoli circa un anno fa, accelerata da Nana Bianca e selezionata da Unicredit Start Lab tra le migliori 16 startup italiane per innovazione del 2021, è trai i primi brand al mondo che nasce e si sviluppa dall’interno della gaming industry per rispondere alle esigenze di atleti professionisti esport e creare un’identità fashion e contenuti digitali legati all’intrattenimento digitale. Nascono così i primi capi tecnici al mondo per pro-gamer studiati per poter ottimizzare comfort e prestazioni ma allo stesso modo realizzano linee che parlano a tutti, attraverso capsule collection e collezioni streetwear realizzate pensando ai videogiocatori, fan o semplici appassionati.

Attraverso un’operazione diretta dall’Italia, Beaths porta la sua filosofia ed i suoi valori sul palco esport più importante che ci sia.
Una notizia che tutto può essere meno che banale, l’approdo in qualità di fashion partner con il team australiano, Peace, ai mondiali esport 2021 di League of Legends.

Related Articles

Latest Articles